Domenica 14 febbraio ci troviamo tutti a dare “un bacio al piazzale”.

Ma quanti si ricordano la storia di questa terrazza panoramica fra le più belle del mondo?

Ecco un quiz per mettere alla prova la vostra conoscenza. Saremo buoni, dopo ogni domanda vi metteremo subito la risposta….. Facile eh!

1. Chi ha progettato il Piazzale?

Fu progettato dall’Architetto Giuseppe Poggi durante gli anni  di Firenze capitale (1865-1971) nell’ambito di un più generale piano di “risanamento” della città, ovvero una rinascita sociale ed urbanistica di Firenze.

2. Cosa prevedeva il progetto di Risanamento?

Il progetto prevedeva l’abbattimento dei resti della terza cerchia delle mura storiche fiorentine, costruite fra il 1284 e il 1333, e la costruzione di nuove strade. In particolare  prevedeva sulla riva destra dell’Arno la costruzione dei viali di circonvallazione, larghi 40 mt a mo’ di Boulevard,  e sulla riva  sinistra,  a sud dell’Oltrarno, di una strada panoramica chiamata il Viale dei Colli, che saliva sulla collina di San Miniato fino a culminare in un grande piazzale. Questo sarebbe stato costruito dietro la porta di San Niccolò e dedicato a Michelangelo Buonarroti, grande artista rinascimentale che tra l’altro aveva progettato le fortificazioni costruite nel 1529 intorno alla Chiesa di San Miniato a Monte, a pochi passi dal piazzale.

3. Quanto durarono i lavori?

Due anni, dal 1873 al 1875

4. Che cosa c’è al centro del piazzale?

C’è un monumento dedicato al celebre artista dal quale prende il nome.  Al centro del monumento c’è una copia in bronzo del David (un’altra in marmo si trova davanti a Palazzo vecchio mentre l’originale di trova dentro la Galleria dell’Accademia), mentre ai piedi del piedistallo si trovano le copie delle quattro statue del “giorno” e della “notte” che adornano i sepolcri delle cappelle medicee di San Lorenzo. Queste opere e la loro collocazione sembrano voler significare che il David  dalla sua posizione privilegiata, sorveglia e protegge la città, sia di giorno che di notte.

5. Come furono portate le opere lassù?

Le  cronache narrano che il 25 giugno del 1873 per portare su tutte le opere che componevano il monumento fu necessaria la forza di nove paia di buoi.

6. Qual era la prima destinazione della Loggia alle spalle del David?

La Loggia in stile neoclassico, anch’essa progettata dal Poggi, doveva diventare un museo per raccogliere tutte le opere di Michelangelo ma divenne quasi subito un ristorante, aperto ancora oggi.

7. Cosa recita l’epigrafe posta nel muro della balconata della Loggia?

“Giuseppe Poggi architetto fiorentino volgetevi attorno ecco il suo monumento MCXXI”

8. Cosa si vede al Piazzale?

Si vede tutta la città nel suo splendore.

Dalla grande area verde del parco delle Cascine, all’Arno che scorre sotto il ponti verso Pisa;

Dal Ponte vecchio a Palazzo vecchio con la Torre di Arnolfo, dal Campanile di Santa Maria Novella alla Cattedrale di Santa Maria del Fiore con la Cupola del Brunelleschi, dal  campanile di Giotto agli Uffizi,  da Santa Croce a Fiesole….

9. Quale altra terrazza panoramica può vantare Firenze?

Il forte Belvedere.

10. Cosa succede il 14 febbraio 2016?

Festeggiamo il nostro amore per Firenze portando tutti un bacio al Piazzale!!

Vi aspettiamo!!

Questo sito utilizza i cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Navigando su questo sito inoltre vengono scritti e/o letti sul tuo browser anche cookies gestiti da terze parti. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi